top of page

Tassazione delle Criptovalute in Italia nel 2023: Novità e Guida alla Dichiarazione






La tassazione sulle criptovalute in Italia ha subito importanti cambiamenti nel 2023, portando maggiore chiarezza e regolamentazione nel settore. Questa trasformazione è stata avviata congiuntamente al MiCA europeo e alla Legge di Bilancio nazionale, definendo finalmente le crypto e le relative tasse. Vediamo nel dettaglio cosa dice la legge italiana sulla tassazione delle criptovalute e come funziona la dichiarazione.


Definizione Fiscale delle Criptovalute


La prima novità significativa è la definizione di "cripto-attività", termine che abbraccia non solo le criptovalute, ma anche token e altre attività basate su blockchain, compresi gli NFT. La legge definisce le cripto-attività come "rappresentazioni digitali di valore o di diritti che possono essere trasferiti e memorizzati elettronicamente, utilizzando la tecnologia di registro distribuito o una tecnologia analoga".


Imposta sulle Plusvalenze e Altri Proventi


L'imposta si applica alle plusvalenze e altri proventi realizzati durante l'anno fiscale, superando i 2000€, con un'aliquota del 26%. Si considerano plusvalenze e altri proventi derivanti da rimborso, cessione, permuta, detenzione di cripto-attività. La legge specifica che non costituisce una fattispecie fiscalmente rilevante la permuta tra cripto-attività aventi eguali caratteristiche e funzioni.

Sono considerate attività fiscalmente rilevanti le conversioni da cripto-attività a fiat, le conversioni su exchange o wallet italiani o esteri, le conversioni da un tipo di cripto-attività a un altro, nonché gli acquisti di beni o servizi con cripto-attività.

Per quanto riguarda le minusvalenze, queste vanno sommate alle plusvalenze e possono essere scorporate nei periodi successivi, ma solo se superiori ai 2000€ e entro il quarto periodo successivo.


Dichiarazione delle Cripto-Attività


La dichiarazione rimane obbligatoria, compilando il quadro RW con il valore iniziale e finale delle cripto-attività e il quadro RT con il metodo LIFO per le plusvalenze. È fondamentale specificare il costo iniziale delle cripto-attività per evitare che venga considerato pari a zero.

Per dichiarare cripto di anni precedenti, si considera il valore al 1 gennaio dell'anno corrente. Per acquisti per successione o donazione, si assume il valore dichiarato o trasmesso.

È in corso la valutazione costituzionale della sanatoria per gli anni precedenti, poiché la legge è in vigore dal 2023 e non può essere retroattiva per il 2022.


Novità sulla Tassazione delle Criptovalute


La novità più controversa è il versamento dell'imposta di bollo del 2 per mille sul totale detenuto in cripto-attività, con scadenza il 30 giugno 2024. Inoltre, è prevista la rivalutazione delle cripto-attività entro il 30 settembre 2023, con il pagamento di un'imposta sostitutiva del 14% in tre rate annuali invece del 26%, ma senza la possibilità di dedurre le minusvalenze.


Punti da Definire


Nonostante i progressi, rimangono punti da definire:

  • Sanatoria obbligatoria?

  • Inquadramento del mining.

  • Inclusione delle cripto-attività nell'ISEE.

  • Valori da dichiarare per gli NFT.

  • Onere di prova.

  • Possibilità degli exchange di diventare sostituti d'imposta.

  • Considerazione delle minusvalenze per perdite non legate all'andamento di mercato.

  • Definizione delle categorie di cripto-attività.

Come Prepararsi alla Tassazione delle Criptovalute


Per gestire al meglio la tassazione delle criptovalute:

  • Pianifica le vendite in modo strategico.

  • Scarica ricevute ed estratti conto.

  • Ottieni report dettagliati dalle piattaforme crypto.

  • Consulta un professionista per una guida esperta.

In conclusione, la tassazione delle criptovalute in Italia è in evoluzione, e monitorare attentamente le nuove regole è essenziale per evitare sanzioni e assicurarsi di rispettare tutte le norme fiscali. Restiamo aggiornati su ulteriori sviluppi e chiarimenti da parte delle istituzioni.


Se hai bisogno di un commercialista per una consulenza, puoi scriverci e provvederemo a metterti in contatto con i nostri collaboratori professionisti.


Puoi scriverci a info@corsibitcoin.it


Tratto da: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/5589638/Circolare+criptoattivita+del+27+ottobre+2023.pdf/1154a95a-80ea-a6ec-bcc0-731b844db9e6



61 visualizzazioni

Kommentare


bottom of page